Le locandine rifiutate

Di tanto in tanto sono costretto a riguardare i vecchi sketch dei Broncoviz, il gruppo comico formato da Maurizio Crozza, Carla Signoris, Ugo Dighero, Marcello Cesena e Mauro Pirovano. Probabilmente l’unico esempio di Pythonesimo nostrano (la serie “Hollywood Party” rimane una chicca) i Broncoviz, imperversavano alla fine degli anni ’90 con le loro pubblicità non sempre apprezzate dagli sponsor, anzi, proprio rifiutate, a dirla tutta.

Ma tale destino (in quel caso del tutto voluto) non è solo dei comici, artisti del calibro di Bill Gold hanno dovuto subire in passato, l’onta del rifiuto. Autore delle locandine più famose del cinema, tra le quali ricordiamo, Casablanca, Alien, L’esorcista, Arancia Meccanica, Platoon, e in tempi più recenti di J.Edgar, Gold ha deciso di condividere con il pubblico (in un’esposizione digitale ospitata da daybees.com) alcuni inedite visioni che non hanno mai ottenuto l’agognato “semaforo verde” per la stampa.

Insieme a Gold partecipano alla mostra virtuale anche Brian D Fox (E.T., The Matrix, Batman) e la coppia James Verdesoto/Vivek Mathur (Pulp Fiction, Lezioni di Piano). Buona Visione (Qui trovate la galleria completa).

Via daybees

Leggi anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>